lunedì 1 ottobre 2018

I DIECI COMPORTAMENTI TIPICI DEL PUBBLICO AI LIVE NEI PICCOLI CLUB // INDIETORIALE DI MAURIZIO



Il live è il banco di prova imprescindible per ogni musicista che si rispetti. Il momento in cui un artista mette in gioco la propria arte. Non ci sono filtri tra la musica e il pubblico. Niente che possa essere ritoccato o cancellato una volta eseguito. Ma il pubblico..Il pubblico..Cosa fa mentre "assiste" a un concerto in un club? Quali sono gli atteggiamenti tipici degli italiani durante un'esibizione?. Ecco un decalogo di "comportamenti" e di "figure" che tendenzialmente si incontrano in club al di sotto dei duecento posti di capienza dove spesso si esibiscono artisti ancora fuori dal circuito maintream ma assolutamente di tutto rispetto (e che spesso passano anche da Riserva Indie).



1)Stare lontano dal palco.. Tipico atteggiamento italiano (all'estero il fenomeno è quasi sempre opposto) di cui si ignorano le cause. Il sudore dei musicisti? Il cellulare che non prende sotto il palco? Il timore di essere palpate da qualche maniaco sessuale travestito da fan? Il palco è troppo lontano dal bagno? Il dibattito è aperto..

2)Il Palco come il bancone del bar..Sempre più frequenti e casi in cui gli avventori si avvicinano al palco guardando con falsa curiosità l'esibizione.. Nel frattempo  ricercano un punto di appoggio per il bicchiere della birra che posano con accuratezza proprio a qualche centimetro dal microfono del cantante di turno.. Per godersi meglio il concerto e non perdere nemmeno una nota?..No,semplicemente il bicchiere è vuoto e non sanno dove appoggiarlo.

3)Parte la musica e la gente scappa.. Ebbene si, tutto pronto per il concerto, si abbassano le luci, si ferma la musica di sottofondo, l'artista sale sul palco e parte il primo giro di chitarra.. Nell'epoca dell'Isis e di Equitalia basta poco al pubblico per intimorirsi, specie di fronte a un artista emergente. "Che cosa sono quelle note che escono dalle casse? E che ne sarà delle mie orecchie abituate alla "bella" compressione audio dei video su youtube?" Questi e altri pensieri profondi entrano nelle menti degli avventori del locale al primo accenno di musica dal vivo.. Morale della favola inizia il concerto e la sala si svuota.


4)Il Fattore "Tv".. Il fenomeno dei locali che mantengono una tv accesa (quasi sempre su Radio Italia Tv o Rtl) anche durante i live è in continuo aumento.. Per qualche motivo ignoto ad ogni persona dotata di un' intelligenza leggermente superiore al minimo sindacale, durante l'esibizione si mantiene il superschermo Hd in plasma umano acceso senza audio .Sempre più frequenti i casi di persone che dopo dieci minuti di concerto non hanno ancora capito che la musica che arriva dal palco non è quella della tv.

5)Il presenzialista ..Eccolo, arriva Il "Guru"..Quello che dalla mattina alla sera sta su youtube a condividere video sulla sua bacheca aspettando con gloria che arrivino i "likes" a dare un senso alla sua vita.. A casa non ha nemmeno un cd (al massimo qualche vinile che non puo' ascoltare perchè non ha il piatto ma fa figo averli lo stesso..) ma in compenso ha mille giga di musica sul suo hard disk che ascolterà nell'arco di dieci reincarnazioni (sperando nel frattempo non debba formattare il pc..).Entra nel locale, saluta tutti, abbraccia l'artista di turno (che ha conosciuto su facebook), prende una birra e esce dal locale dopo al massimo cinque minuti che è iniziato il concerto..Un quarto d'ora dopo è già a postare su facebook il nuovo singolo di una band neozelandese del cazzo suggerita da youtube.

6)Il fotografo.. E' quello che ha necessità di immortalare tutto con il suo iphone comprato su Ebay. Dalle briciole sul tavolo, al bicchiere della birra(prima mezzo pieno e poi mezzo vuoto), al sorriso del suo amico, ai piedi della ragazzina nel tavolo di fronte.. Un'orgia di clic da memorizzare sulla memory card. Vien voglia di citare Masini: perchè lo fai? Poi d'improvviso punta la camera verso il palco: Tu pensi voglia fermare sul suo telefono l'emozione che gli sta dando l'artista e invece si sta facendo un selfie..

7)Il Telefonodipendente..Sarebbe bello poter capire cosa abbia di cosi' importante e necessario per la sua vita l'avventore che usa il concerto come sottofondo per le sue "navigazioni"col wi-fi del locale.. Di solito tale personaggio passa la sua vita a fare profondi discorsi filosofici con gli amici (amici =gente (s)conosciuta sui social) su WhatApp e nei pochi momenti liberi tra una risposta e l'altra cerca siti dove offrono emoticon gratis. 

8)L'Urlatore.. Da tipico fenomeno della canzone italiana degli anni cinquanta-sessanta, l'urlatore, è l'immancabile protagonista di ogni live. Nel silenzio e nel pathos di un'esibizione la sua voce sovrasta tutto e tutti.. Ride sempre e di continuo e per qualsiasi cosa.. Dalla gaffe dell'amico, alle parole della Boschi, al ruolo di Rocco Casalino nei Cinque Stelle.. Dopo aver rotto i coglioni tutta la sera finito il concerto saluta tutti e va a casa.. E magari si incazza col vicino perchè ha tirato l'acqua del cesso alle tre di notte..

9)Il Bagno e il suo effetto domino..Ebbene si.. Capita.. Ogni tanto riesce quell'intesa tra pubblico e artista che rende certi momenti magici.. E' l'arte ai suoi massimi livelli.. Son quei momenti che artisticamente vorresti non finissero mai.. E proprio mentre la mente vaga "spinta"dalle note ecco la classica stronza che deve andare in bagno e ti chiede di farla passare.. E' un effetto domino stile "Les Revenants".. Improvvisamente da ogni lato della sala si alzano persone che hanno l'irrefrenable desiderio di affondare i propri genitali sulla tazza del Water. Ed è subito sera.

10)Gli assenti.. Ma la categoria peggiore di tutti è quella degli assenti. Musicisti,Dj,gente che dal mattino alla sera sta sui social a dire quanto in provincia non succede mai niente e a postare artisti che dopo dieci minuti hanno già dimenticato. Mai che tu veda (tranne qualche rara eccezione) qualche musicista "fare circuito"nella scena indipendente e andare a vedere, anche solo per curiosità, esibizioni di altri artisti.. Mai che tu veda un Dj(o spesso presunto tale) "testare"un artista dal vivo e non solo su Youtube. Se questa è la scena poi non lamentimoci se suona solo la cover band di Vasco Rossi..



Nessun commento:

Posta un commento