domenica 8 settembre 2019

AGENDONA LIVE! GUIDA AI MIGLIORI EVENTI E FESTIVAL ESTIVI // CONCERTI, MANIFESTAZIONI, APPUNTAMENTI - INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI E SOSTENETE LA MUSICA DAL VIVO


Stanchi delle serate passate in casa a guardare incipit di video su YouTube o tutorial su  Youporn? Stufi di pomeriggi inutili a guardare serie tv su Netflix o Amazon Prime pagate col reddito di cittadinanza? L'alternativa alla pigrizia piccolo borghese populista è solo una: uscire. Riconquistiamo gli spazi, le arene, i locali, ogni posto dove si suona e lasciamo le piazze virtuali vuote. Una piccola guida dedicata a quelli che "non c'è mai un cazzo da fare".

Calendario eventi Settembre Shake Club La Spezia

Calendario eventi Skaletta Club La Spezia









---------------

L'AGENDONA SARA' PERIODICAMENTE AGGIORNATA: SEGNALACI IL TUO EVENTO E INVIACI UNA MAIL A RISERVAINDIE@GMAIL.COM O UN MESSAGGIO SU FB!

OUZEL RECORDS PRESENTA MY DEAR KILLER, LEBENSWELT E ONQ - SCOPRI LE LE OUZELIADI 2019 IL 14 SETTEMBRE ALLO SHAKE CLUB DI LA SPEZIA



Torna la musica dal vivo a La Spezia con una nuova edizione delle Ouzeliadi, organizzata da Marco Costagli di Ouzel Records. Ecco scaletta e programma della serata prevista il 14 Settembre allo Shake Club.


Al via sabato 14 settembre, dalle ore 20.00 allo Shake, la sesta edizione delle OuZeLiadi: festa-concerto a base di indie rock organizzata da OuZeL Rec. Gli spiriti affini di My Dear Killer, Lebenswelt e ONQ, legati a doppio filo con la OuZeL, dopo anni di collaborazioni e reciproche ospitate, condivideranno per la prima volta lo stesso palco offrendo quel distillato di post rock malinconico e solitario, ma a tratti graffiante e urlante, che ne ha fatto un unicum nel panorama nazionale. Le OuZeLiadi si apriranno con le struggenti litanie noise-folk di My Dear Killer, il progetto cantautorale di Stefano Santabarbara, nato a metà degli Anni ’90 nel varesotto e con all’attivo tre album, che per l’occasione presenterà il suo ultimo lavoro Collectable Items. Non cambierà il mood nel live di Lebenswelt del napoletano Giampaolo Loffredo, conosciuto per il raro sound intimo e teoretico, intessuto da chitarre preparate, loop riverberati ed elettronica minimale. 


E proprio questo sound sarà il trait d’union della serata: il suo recente quinto album Metaphysics of Entropy, uscito per l’etichetta Under My Bed Recordings, vede anche i contributi, non a caso, di Santabarbara, Galuppini/ONQ e Costagli (patron di OuZeL). A seguire il concerto clou della serata: l’attesa esibizione della formazione ONQ. In maniera del tutto straordinaria, la band si riunirà per l’occasione dopo 17 anni di assenza dalle scene e proporrà un set dal vivo in una inedita formazione con due chitarre, basso e due batterie. Il pubblico di appassionati potrà così assaporare la pionieristica pioggia di atmosfere e sonorità slow-core apocalittiche che ha reso il gruppo spezzino un fenomeno di culto nella scena alternative italiana. L’evento non sarebbe stato possibile senza l’organizzazione di Mauro Costagli, mente della OuZeL Rec, nata nel 1998 alla Spezia come piccola etichetta discografica indipendente, con lo scopo di riunire sotto lo stesso tetto le produzioni musicali di artisti accomunati dallo spirito dell’home-recording e del low-fi. Dall’esordio dei Morose, passando per i migliori lavori di ONQ, il primo Bugo, i francesi Deleted, lo statunitense Derek De Prator, l’etichetta si è poi cimentata in progetti di più ampio respiro fra i quali i dischi di Lo-fi Sucks!, Kech, June Miller e Slim River Boys. Nelle sue compilation inoltre sono apparsi, tra gli altri, brani inediti di June of 44, Zen Circus e Lebenswelt. Senza dimenticare che, nelle sue iniziative più recenti, rientrano proprio le OuZeLiadi, che si stanno affermando come un punto di riferimento e di ritrovo per gli estimatori del genere. La serata del 14 settembre sarà accompagnata dalla selezione musicale dello Shake (prima e dopo i live in programmazione dalle 22.00), e dalla ristorazione offerta dal food truck all’entrata del locale.




lunedì 2 settembre 2019

MARIA ANTONIETTA E GIORGIO CANALI INFIAMMANO IL PRIMO "EXTRA" DI FINO AL CUORE DELLA RIVOLTA // TESTO E GALLERY DI SAMUEL FAVA



Serata conclusiva per questa edizione EXTRA di "Fino al Cuore della Rivolta". Prima volta a Fosdinovo per Letizia Cesarini ovvero MARIA ANTONIETTA. L'occasione è la presentazione di "Sette ragazze imperdonabili", titolo del primo libro scritto da Letizia, edito da Rizzoli. Si tratta di un reading/concerto, uno spettacolo per molti ma non per tutti, infatti la proposta di Maria Antonietta richiede intimità e concentrazione che non sempre è facile trovare in un festival estivo. Ma a "Fino al cuore della rivolta" il pubblico è molto sensibile e attento a questo tipo di proposte artistiche. Maria Antonietta ci ha saputo emozionare alternando brani della sua opera dedicata alle Donne che hanno rappresentato dei modelli e degli esempi per lei importanti (Emily Dickinson, Marina Cvetaeva, Cristina Campo, Etty Hillesum, Sylvia Plath, Jeanne d’Arc, donne “radicali, poco accomodanti, tremendamente oneste, per lo più impazienti, donne che sono passate alla storia per non essersi piegate a nessun stereotipo”) alle canzoni più significative della sua carriera (Vergine, Deluderti, Ossa, Saliva, Questa è la mia festa, Quanto eri bello).





Giorgio Canali non ha certo bisogno di presentazioni. Accompagnato dai RossoFuoco ci presenta "Undici canzoni di merda con la pioggia dentro", album di inediti che arriva dopo sette anni di attesa. Ma come i whisky migliori, anche per i dischi bisogna saper aspettare. Il tema della pioggia è il filo conduttore dell'album (il live stesso inizia con una intro temporalesca), una pioggia che bagna e lava tutto. La mia preferita è Fuochi supplementari, da brividi! Ecco le foto della serata, sul nostro canale Instagram trovate anche due estratti video! clicca >QUI<




sabato 31 agosto 2019

CLAVDIO E FULMINACCI DANNO IL VIA AL BEAT FESTIVAL! // GALLERY E TESTO DI SAMUEL FAVA



Grande successo per la serata di apertura del BEAT FESTIVAL di Empoli! Nella splendida cornice del Parco Serravalle, invaso pacificamente da migliaia di persone di ogni tipologia ed età, è iniziata ieri sera l'edizione 2019 di BEAT, cinque serate con live di alto livello gratuiti per tutti! Ma Beat Festival non è solo musica, può essere anche un momento adatto per tutte le famiglie con bambini (il Parco Serravalle ha tante giostrine e gonfiabili per i più piccoli), una grande festa per gli amanti dello street food (io per la prima volta ho assaggiato un ottimo churro farcito al dulce de leche, squisito!) e poi birre, birre e ancora birre di tutti i tipi! Mi sentivo Pinocchio nel Paese dei Balocchi (buon per me sono stato più fortunato del nasuto burattino!).
Apertura di serata con i giovani talentuosi de LA CLINICA: sul palco APICE e CMQMARTINA hanno dato un piccolo assaggio delle loro capacità, per noi sono già una certezza, il grande pubblico li conoscerà nei prossimi mesi.
CLAVDIO e FULMINACCI sono stati due rivelazioni di questo 2019, io li ho visti in primavera al MI AMI, e a mio avviso a maggio erano ancora in "fase di rodaggio". Ieri sera, dopo una stagione estiva di live, li ho trovati cresciuti tantissimo, padroni del palco e coinvolgenti con il pubblico. Bellissima serata, ma ora basta chiacchiere, guardate foto e video per farvi un'idea e se avete la possibilità andate a fare una passeggiata a Empoli, rimarrete davvero stupiti e ci ringrazierete del consiglio!



APICE

CMQMARTINA 









area food!


venerdì 30 agosto 2019

SUMMER STORM! IL WRESTLING DELLA IWE INVADE RAPALLO! // TESTO E GALLERY DI SAMUEL FAVA



Eccoci di nuovo a parlare di Indy Wrestling! Torniamo nel levante ligure dove in casa IWE c'è aria di resa dei conti tra il General Manager Frank Basilico e il giovane presentatore e aspirante manager Denis Italiano, che nel recente passato ha dimostrato di avere ottime capacità di gestione. Un conflitto generazionale inevitabile che rende incandescente il clima e coinvolge anche i lottatori del roster. E proprio questo è stato il punto cruciale dell'evento di Rapallo, dove i due manager in una sorta di partita a scacchi si sono dati battaglia affidandosi ai loro atleti di fiducia senza risparmiare trucchi, imbrogli e nefandezze varie!


Nella prima sfida il veterano BIG MARCUS se la vede contro il teppista di strada GEMINI. Gemini colpisce ripetutamente alle gambe (punto debole di ogni big man) il Gigante di Genova ma alla fine MARCUS riesce a  far valere il suo peso specifico e porta in vantaggio il team "ITALIANO".


...

Seconda sfida: tag team match, sul ring i due "REBEL SOULS" KRONOS e MATT DISASTER per il perfido Basilico e BARBA DI SALE e AB KNIGHT per Italiano. L'incontro è molto combattuto, dal risultato incerto e vede varie fasi altalenanti, ma alla fine sono i motociclisti ad avere la meglio. Come se non bastasse, il crudele Kronos a fine match userà la bandiera del nostro pirata preferito Barba di Sale per segnalare la propria conquista! Oddio che dolore!!!!
E si va sull'1-1.




Arriva il momento dell'assegnazione del titolo LUCHA CANTERA! I due giovani sfidanti sono il pallido guerriero celtico TIMOTHY RYAN e ROLAND! I giovani leoni della IWE non si risparmiano i colpi, si vede che il titolo in palio li galvanizza. Ryan sembra tecnicamente superiore ma Roland ha un grande cuore e quando ormai le energie da ambo le parti sembrano esaurite con una roll up sorprende il suo avversario e si aggiudica il titolo!
Il team di Italiano si porta sul 2-1!
...
...


Quando iniziano a calare le tenebre spuntano le "forze del male", arrivano i MURDER ovvero DOCTOR G e la malefica MORRIGAN! Contro di loro il beniamino di casa, il marinaio di Rapallo, MALTO!
Come era prevedibile la sfida tra il dottore pazzo e il marinaio viene condizionata dalle continue incursioni di Morrigan che cerca in tutti i modi di distrarre Malto e l'arbitro per permettere le peggiori nefandezze al suo protetto! Ma il Lupo di mare non è uno sprovveduto e pensa bene di incatenare la serpentosa Morrigan all'angolo esterno del ring! La sfida tra i due contendenti esce ben presto dal ring e diventa una rissa da strada, con i turisti di passaggio sconvolti! Nel momento di difficoltà il buon samaritano-barista offre una birra a MALTO che la usa per accecare momentaneamente il Dottore! Il destino ormai è scritto e il marinaio trionfa nella sua città, acclamato dal pubblico in festa!
3-1 per Italiano, Frank Basilico inizia a essere preoccupato!
...
...


Titolo Italian Champion IWE in palio! Va in scena la rivincita tra lo sfidante Gianni Verga e il campione Backslash, ma Frank Basilico all'ultimo momento opta per un match a tre (ovviamente per svantaggiare Verga, lottatore schierato con il team di Italiano). Entra sul ring anche il Rebel souls STEVE McKEE. Nel frattempo anche la diablica Morrigan è stata liberata e ormai sappiamo che le sue strategie non saranno sportive ma sono tremendamente efficaci!
Il nostro pornodivo preferito Gianni Verga disputa un gran match ma difendersi da tre avversari senza scrupoli era davvero una missione impossibile e alla fine, è ancora Backslash a spuntarla!
3-2 per Italiano.



Chi la fa l'aspetti! Verga sfugge e Morrigan viene greenmistata accidentalmente da Backslash!

Volevate la "cintura" eh?

Gran finale con incontro per il titolo CROSSROAD CHAMPIONSHIP tra uno degli atleti che hanno scritto la storia del wrestling italiano, FABIO FERRARI, e il giovanissimo DYLAN ROSE, appena rientrato dalla sua esperienza canadese. Dylan è migliorato tantissimo in pochi mesi ma si trova davanti Ferrari che è un atleta con i controfiocchi e come se non bastasse, cinico e senza scrupoli. Tuttavia Dylan Rose non dimostra timori reverenziali e riesce a tenere a bada Fabione per più di venti minuti, ed ha addirittura l'occasione d'oro di sconfiggere Ferrari ma l'arbitro era momentaneamente KO. Alla fine con un colpo di bacchetta (o di racchetta?) magica Fabio Ferrari ancora una volta fa valere la "dura legge del goal" e con la sua scaltrezza si aggiudica il titolo.
Clamoroso 3-3!!!


a

Ma non è finita qui! il risultato di 3-3 non è ammissibile e Frank Basilico decide di risolvere la questione in prima persona! Il povero Denis Italiano ora canta nel coro delle voci bianche di Rapallo! 


Ma questa ennesima ingiustizia di Frank Basilico non passa inosservata e arriva dal nulla un supereroe! Vai Samy Grayson sei tutti noi! 





Attendiamo la prossima sfida per vedere chi avrà la meglio! 
Un saluto a tutti gli appassionati di indy wrestling dal vostro Samuel Fava

lunedì 19 agosto 2019

AVANTI UNITI! LA BANDA BASSOTTI LIVE ALLA FESTA ROSSA DI LARI // GALLERY E TESTO DI SAMUEL FAVA


Ultima serata per questa riuscitissima edizione della FESTA ROSSA di LARI, e chiusura col botto affidata alla BANDA BASSOTTI!
Per dare fuoco alle polveri, direttamente dalla vicina Livorno, i LUPE VELEZ, recenti ospiti di RISERVA INDIE. Non li avevo ancora visti sul palco e devo dire davvero impressionanti, una esplosione di energia che avevo già intuito nel loro minilive in studio, ma dal vivo è sempre "la prova del 9" e loro si confermano una grandissima rock band. Un sacco di ragazzini principianti possono prendere appunti e imparare tanto da Stefano su come muoversi su un palco.
 ...

Mystic man

Piccolo intermezzo con intervento di Adelmo Cervi per la presentazione del suo libro "Io che conosco il tuo cuore". Ogni volta che lo vedo ho la pelle d'oca pensando alla storia tragica di suo padre e dei suoi zii (Adelmo è il figlio di Aldo Cervi, terzogenito dei sette fratelli Cervi, fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943).


Rivedo la Banda dopo due anni e soprattutto per la prima volta dopo la scomparsa di Angelo "Sigaro" Conti. Lo Spirito di Sigaro fortunatamente è ben presente (e non solo per la t-shirt con il suo nome esposta sul palco), paradossalmente più Vivo che mai, e ha dato alla Banda una ulteriore motivazione per portare avanti con vigore il messaggio -AVANTI UNITI!- e la lotta. Perché la Banda Bassotti, da sempre, non è solo musica e chi l'ascolta lo sa bene.
E' stato un concerto davvero intenso, ho visto Picchio in gran forma e il numeroso pubblico molto coinvolto, soprattutto durante Stalingrado (trovate un piccolo video qui sotto).
Un ringraziamento a Paolo, presidente della ROSSA, per avermi dato la possibilità di scattare anche dal palco, davvero una grande emozione per me!
Ma ora passiamo alle immagini della serata:
...

Stalingrado

LUPE VELEZ

Il discorso di ringraziamento di Paolo

Adelmo Cervi presenta il suo libro





Picchio in gran forma!