lunedì 24 settembre 2018

BOLOGNA CITY ROCKERS! COCKNEY REJECTS, GHETTO 84, KOMINTERN SECT E TANTI ALTRI! // TESTO E GALLERY DI SAMUEL FAVA



22 settembre 2018, Serata indimenticabile per gli amanti dello STREET PUNK! I ragazzi di BOLOGNA CITY ROCKERS hanno organizzato una maratona musicale che a partire dalle 18:30 ha visto 8 band sul palco! Cambi palco velocissimi e un superlavoro a livello organizzativo fatto con estrema professionalità da tecnici, fonici e tutta la gente dello staff che magari non si vede, non si gode il concerto e si fa un culo così perché tutto vada bene! Complimenti a voi tutti ragazzi! Non vi voglio annoiare con la recensione della serata, con tutte queste bands sarebbe davvero impegnativo, credo che le immagini possano parlare in modo eloquente! Piccola carrellata, la gallery completa a breve sul mio profilo FB.







Mi scuso con i nostri amici e "vicini di casa" TEPPA (band di Massa con ex LUDDITE RIOT in formazione) e con i MINERS, purtroppo me li sono persi e non ho potuto fotografarli sul palco perché sono arrivato alle 19:40, giusto in tempo per vedere in azione gli SPACCASTRONZI da Crema.





Dopo il live degli SPACCASTRONZI è il turno dei BOMBER 80 da Firenze










MELE MARCE da Reggio Emilia, special guest ROMANO degli STAB





Dalla Francia, per la prima volta nello Stivale, i grandiosi KOMINTERN SECT, probabilmente la sorpresa della serata! (almeno per quanto mi riguarda, visto che li conoscevo poco!)




E prima dei COCKNEY tocca ai local heroes GHETTO 84! Una vera istituzione Rosso Blu!





Se amate il punk non occorrono presentazioni... COCKNEY REJECTS!!!! Energia, aggressività, rabbia e sudore!











Le scalette, quelle belle!

BELLISSIMI.... e sudatissimi!!!!



APERTE LE ISCRIZIONI A SENZA FILO CONTEST // SCOPRI COME PARTECIPARE AL MUSIC CONTEST SENZA CORRENTE DEL CANTIERE SAN BERNARDO DI PISA


Senza corrente, senza filtri e soprattutto senza alcuna distinzione di genere. Torna Senza Filo, il contest curato dall'Associazione culturale San Bernardo di Pisa che quest'anno festeggia la sua nona edizione mettendo in palio, tra gli altri premi, due giorni presso lo studio di registrazione di Ale Sportelli a Cascina (Pi). Per scoprire come partecipare cliccate qui e ricordatevi di staccare la spina entro il 20 Ottobre. Qui sotto Tommaso Novi live da Senza Filo Music Contest.

L'ASSOCIAZIONE TSUNAMI ALL'ULTIMO NEGOZIO DI DISCHI. RIASCOLTA LA PUNTATA CON GIACOMO DE ROSA, LEO CALEO E FILIPPO L'INGÈ NICOLAI


Ecco lo streaming, in coda al post sul player di Mixcloud, della puntata de L'Ultimo Negozio di Dischi sulla Terra dedicata all'attività dell'Associazione Tsunami, con il presidente Giacomo De Rosa, e alla presentazione dei dischi di Leo Caleo e Filippo L'Ingè Nicolai. Qui sotto una locandina con i contatti per i corsi.


Ecco la copertina del nuovo singolo di Leo Caleo "La prima foglia d'autunno" disponibile per streaming e download sulle principali piattaforme digitali.


Clicca play sul lettore di Mixcloud per riascoltare l'Associazione Tsunami all'Ultimo Negozio di Dischi sulla Terra.

domenica 16 settembre 2018

RIASCOLTA DIANE PONZIO A RISERVA INDIE PER PRESENTARE "ON THE INSIDE" E SUONARE UN MINILIVE NEGLI STUDI DI CONTATTO RADIO POPOLARE NETWORK


Ecco l'intervista di Diane Ponzio a Riserva Indie per presentare "On the inside" e suonare uno splendido minilive dagli studi di Contatto Radio Popolare Network. Qui sotto Diane con Alessio Ambrosi.


Cantante, cantautrice e chitarrista, è nata e cresciuta a New York. Si è laureata alla “Fame School of Performing Arts” ed ha affinato le sue capacità come performer nei caffè e nei vari locali lungo la rinomata Bleecker Street del Greenwich Village. Diane scrive le sue canzoni, dalle inflessioni pop/jazz/folk, per trascinare tutti in un viaggio senza dubbio emozionante; i brani sono eseguiti con l’uso della sua voce da mezzo soprano, simile a un sassofono, contrapposta all’accompagnamento chitarristico “jazzato” e frizzante. Si può ridere, piangere, riflettere, mentre si battono i piedi! Le formidabili doti chitarristiche di Diane hanno ispirato negli USA l’azienda Martin Guitars a sceglierla come rappresentante internazionale e a farla viaggiare in ogni parte del mondo come dimostratrice e ambasciatrice del prestigioso marchio. Come un menestrello globale, Diane si esibisce annualmente in più di 100 concerti negli Usa, in Germania, in Inghilterra, in Austria, in Italia, in Nuova Zelanda, arrivando a incidere 7 CD di proprie canzoni.


Clicca play sul lettore di Mixcloud qui sotto per riascoltare Diane Ponzio a Riserva Indie

sabato 15 settembre 2018

MODENA INDIE! LA FESTA DI FINE ESTATE CON MARIA ANTONIETTA, COLOMBRE E AURORO BOREALO // TESTO E GALLERY DI SAMUEL FAVA



Con in sottofondo la malinconica "La fine dell'Estate..." di un noto gruppo romano possiamo dire che la lunga stagione estiva dei Festival all'aria aperta si avvia alla sua naturale conclusione. E quale occasione migliore se non chiudere col botto con MODENA INDIE FESTIVAL, arrivato alla sua terza edizione, un evento gratuito che si svolge nell'ARENA del LAGO, anfiteatro naturale meraviglioso immerso nel verde. Confesso che non conoscevo la location ma è sicurmente uno dei posti più belli dove ho assistito a dei concerti e dove non esitono problemi di visibilità in quanto il palco (come negli anfiteatri greci) è ribassato rispetto alle collinetta che funge anche da tribuna (un po' come succede all'Idroscalo sul secondo palco, ma a Modena è molto più spazioso).



Nel preconcerto ci troviamo per caso a mangiare insieme a tutti gli artisti nel ristorante tradizionale VIGNOLA (cucina tipica modenese) all'interno della Festa dell'Unità! Ora non vogliamo entrare nella trappola della questione Musica all'interno degli eventi politici ma su tortellini, lasagne e lambrusco credo ci sia poco da discutere! (va beh se poi siete leghisti, e spero di no, potete andarvi a vedere Povia a Sarzanello)
E' un giovedi di metà settembre e quindi giocoforza non ci sarà una folla oceanica; peccato, con una line-up del genere se fosse stato nel weekend sarebbe stato davvero il top!


Ad aprire le danze ci pensa AURORO BOREALO, presentandosi sul palco in versione LUIGI XVI (scelta lecita, dopotutto se di lì a poco suonerà Maria Antonietta... ;) ), con tanto di distribuzione di Brioches al Popolo affamato!
Auroro presenta il suo album SAPPI CHE TI HO SEMPRE VOLUTO BENE (tra le mie preferite la punkeggiante Villano, Vecchi che urlano, Specialina), ma non manca qualche pezzo da SINGOLONI (la cover di A CHI MI DICE) e un tributo a Ivan Cattaneo e all'amore libero, la mitica POLISEX, fino alla chiusura con URAGANO SU MILANO (eredità del progetto IL CULO DI MARIO) e TRENTENNI PELATI con tanto di crowdsurfing!



Dopo Auroro sale sul palco Giovanni Imparato aka COLOMBRE. In solo, chitarra e voce (come lo abbiamo visto al POP.IT Festival) a far risaltare ancor di più l'intensità emozionale dei suoi brani. Sicuramente tra le più amate dal pubblico PULVISCOLO, DESERTO e BLATTE (secondo me un pezzo d'amore davvero non convenzionale, meraviglioso e originale), inoltre DIMMI TU dedicata all'amata Maria Antonietta e una versione malinconica di SENZA UN PERCHE' di Nada. Una performance molto sentita quella di Colombre, davvero un live di livello superiore!






E per concludere in bellezza, MARIA ANTONIETTA, anche lei come il suo compagno COLOMBRE alle ultime date del DELUDERTI Tour; a noi che l'abbiamo vista al MI AMI e all'HOME, stasera sembra particolarmente in forma e finalmente la laringite che le aveva creato qualche problema pare superata!


Noi siamo grandi ammiratori di Letizia, un personaggio molto particolare nel panorama musicale italiano attuale, che ricorda in alcune cose nomi importanti come Carmen Consoli, Cristina Donà e Levante, inizialmente molto più aggressiva ora è sospesa tra pop raffinato e indie rock, amatissima dal pubblico femminile, è un artista che forse non ha ancora raccolto tutto il successo che merita ma questo ha preservato la sua "purezza" e originalità. Ad ogni modo le auguriamo tutta la Fortuna e il bene possibile!




Il palco si riempie di fiori, Johnny Cash in sottofondo e arriva lei! LA REGINA! Si parte con DELUDERTI e agli altri brani più riusciti del disco omonimo come il singolo PESCI, e poi VERGINE, ABITUDINI, OCEANI, ma non mancano pezzi dal precedente album SASSI e dall'omonimo del 2012 come SALIVA, QUESTA è LA MIA FESTA, GIARDINO COMUNALE e la punkeggiante OSSA!
Ovviamente mi perdo clamorosamente il gran finale con COLOMBRE sul palco ma il mio "hotel" da quattro soldi chiude le porte presto e devo scappare (ovviamente arrivo ed era già tutto chiuso... ma va beh!).


"La nostra festa di ieri sera mi è piaciuta e mi sono divertita... ma ora ho mal di testa e mi prendo un'aspirina!" E così abbiamo chiuso (forse) questa stagione di live che ci ha visti molto presenti in quasi tutto il nord Italia! Ringraziamo per l'ospitaità le ragazze e i ragazzi di MODENA INDIE FESTIVAL e speriamo di rivederci l'anno prossimo!