lunedì 27 gennaio 2020

"NEW YORK PORTRAIT" - NICOLA PERFETTI A RISERVA INDIE PER PRESENTARE LA SONORIZZAZIONE DEI FILM DI PETER HUTTON - INTERVISTA E PICCOLA GALLERY A CURA DI SAMUEL FAVA


Ecco lo streaming, in coda al post sul player di mixcloud, della puntata di Riserva Indie del 20-01-2020 con Nicola Perfetti negli studi di Contatto Radio Popolare Network per presentare i brani di "New York portrait", la sonorizzazione di tre film del regista americano Peter Hutton. Qui sotto un piccolo estratto video del progetto.


New York Portrait è la sonorizzazione di tre films muti di Peter Hutton, fatta dal chitarrista Nicola Perfetti. Hutton era regista sperimentale, sempre attento ad effettuare ritratti speciali delle città e dei suoi contorni geografici (uomini ma anche fiumi, mari, nuvole, etc.): in New York Portrait (vedi qui il film completo) è tutto ripreso in bianco e nero, favorendo il chiaroscuro con immagini quasi dissolte che documentano una città (che è anche simbolicamente universo del mondo cittadino) piena di contraddizioni: da una parte pezzi di modernismo, simboli di grandeur come grattacieli in costruzione ripresi presumibilmente in orari notturni, festeggiamenti in onore di un pallone pressostatico vagante, etc., dall’altra gente comune, in difficoltà che vive o dorme sulla strada, drammaticamente uomini solitari che condividono la scena filmica con cani o altri elementi espressione della stessa solitudine. A livello musicale Perfetti imposta un evocativo sound che a suo modo trascina la mente in prima battuta verso quanto da tempo proposto da Bill Frisell; poi ci accorge però che le strutture sono sibilline, contengono non solo la voglia di guidare l’ascoltatore verso gli orizzonti di scenario dei tempi di Hutton ma anche la voglia di proporre una visuale autentica: non sono solo narrazione dunque, c’è voglia di dare di più, mettere in relazione intimità e speranza: Perfetti costruisce perciò dei panorami sonori attraenti, creando connubi molto più forti delle semplici narrazioni e questo risultato è l’effetto di una bella scelta di sonorità condensate tra le corde della chitarra e le deformazioni dell’elettronica, “furti” di proprietà che vengono fuori da ore di improvvisazione e gestione sullo/dello strumento. Dolcezza, masse roboanti, granularità, vertigini sonore si propongono ordinatamente sullo sfondo del New York Portrait di Hutton, in una forma però che è nettamente svincolabile dai cortometraggi. E scusate se è poco." Ettore Garzia, Percorsi Musicali, 2019. Qui sotto la meravigliosa copertina di "New York Portrait".


Foto di gruppo con "Riserva"


Clicca play sul lettore di mixcloud qui sotto per riascoltare tutta la trasmissione

LA STORIA DEI QUEEN RACCONTATA DA LORENZO RAFFO E I RACCONTI DI SOUL KITCHEN // RIASCOLTA LA PUNTATA DE L'ULTIMO NEGOZIO DI DISCHI SULLA TERRA CON LORENZO RAFFO E ILARIA DANESI


Ecco lo streaming, sul player di Mixcloud in coda al post, della puntata de L'Ultimo Negozio di Dischi sulla Terra del 29-01-2019 con Lorenzo Raffo che ha presentato la prima parte  del suo monologo - spettacolo sulla storia dei Queen e del suo carismatico leader Freddie Mercury. In apertura di trasmissione il terzo dei "Racconti di Soul Kitchen", scritto e interpretato da Ilaria Danesi. Per ascoltare la seconda parte della storia dei Queen cliccate qui.


Qui sotto uno splendido dietro le quinte registrato da Franky Harper.


Clicca play sul lettore di Mixcloud qui sotto per riascoltare tutta la puntata.

AGENDONA LIVE! GUIDA AI MIGLIORI CONCERTI, EVENTI E FESTIVAL // INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI E SOSTENETE LA MUSICA DAL VIVO






Stanchi delle serate passate in casa a guardare incipit di video su YouTube o tutorial su  Youporn? Stufi di pomeriggi inutili a guardare serie tv su Netflix o Amazon Prime con l'account taroccato? L'alternativa all'ignavia ("e al tuo papà"): uscire. Riconquistiamo gli spazi, le arene, i locali, ogni posto dove si suona e lasciamo le piazze virtuali vuote. Ecco una piccola guida dedicata a quelli che "non c'è mai un cazzo da fare".



Officina Music Club - Prato




---------------

L'AGENDONA SARA' PERIODICAMENTE AGGIORNATA: SEGNALACI IL TUO EVENTO E INVIACI UNA MAIL A RISERVAINDIE@GMAIL.COM O UN MESSAGGIO SU FB!

domenica 26 gennaio 2020

WEEKEND MARTYR A RISERVA INDIE PER PRESENTARE IL LORO DISCO D'ESORDIO // INTERVISTA, MINI LIVE UNPLUGGED E GALLERY DI SAMUEL FAVA


Ecco lo streaming, in coda al post sul player di mixcloud, della puntata di Riserva Indie del 20-01-2020 con i Weekend Martyr negli studi di Contatto Radio Popolare Network per presentare i brani del loro disco di debutto edito da Aloch Dischi e un piccolo set unplugged in diretta. Qui sotto "Wump", il primo singolo pubblicato. 




Weekend Martyr è un progetto formato da: Riccardo Prianti, Jacopo Vescio e Elia Lazzerini. Registrano il loro primo disco presso Orfan Records di Niccolò Mazzantini, un album caratterizzato da ambienti psichedelici e un' attitudine punk. Il loro repertorio spazia da ballate folk lisergiche a brani schizzati e violenti, il tutto viene mediato da un gusto Glam. Presentano il loro disco d'esordio in uscita per Aloch Dischi e Orfan Records.



Clicca play sul lettore di mixcloud qui sotto per riascoltare tutta la puntata

LE PIETRE DEI GIGANTI E GASPAROTTI A RISERVA INDIE // SCOPRI GLI OSPITI DELLA SETTIMANA SULLE FREQUENZE DI CONTATTO RADIO POPOLARE NETWORK



Questa settimana a Riserva Indie torna la musica "de/genere" di Gabriele Gasparotti con il nuovo "Istantanee vol.1". Opening act della serata lo stoner contaminato dei fiorentini Le Pietre Dei Giganti con "Abissi",  il loro disco di debutto. Come sempre ampio spazio ai "dischi caldi" della settimana, ai live e la classica "finestra" sull'hardcore punk italiano a cura di Fabrizio Pisani. Appuntamento in Lunedì 27 Gennaio dalle 20,40 alle 22,30 e replica Sabato 1 Febbraio dalle 15,40 alle 17,30 sulle frequenze (89,80 fm) e lo streaming di Contatto Radio - Popolare Network.


Gabriele Gasparotti è uno sperimentatore elettroacustico che in questo suo lavoro, "Istantanee", registra su diverse tipologie di nastro i suoni ottenuti da sintetizzatori analogici (Buchla, Korg), giradischi Vestax Controller One, suoni preregistrati, trio d’archi e pianoforte preparato e nella fase di missaggio decide come plasmarli, quali elementi mettere in risalto, come dosare le tonalità e come filtrare il materiale prodotto. Allievo di Riccardo Sinigaglia e Giuseppe Giuliano al conservatorio Verdi di Milano, Gasparotti usa i suoi collage elettronici in modalità onirica e surrealista. L’intervento manuale e la strumentazione vintage ci riportano ad alcune brillanti sperimentazioni di musica concreta quali quelle di Maurizio Bianchi o Nocturnal Emission nelle loro fasi più ambientali e subliminali.
http://www.distorsioni.net/canali/dischi/istantanee-vol-1?fbclid=IwAR3xGfwjdZmTL-wGCQXQ3oeZ36qcwDIAVQ2RHTNJuuWrs3zC1bQ6VRdriGc


Non si tratta solo di angoscia esistenziale o di insicurezze. Nemmeno di lamentarsi o di chiarire un punto di vista. Si tratta di andare a fondo, di tuffarsi dentro al proprio lato oscuro, nell’insofferenza, nel senso di annegamento, nelle tragedie che non riescono a trovare una spiegazione logica. Sono questi i temi che noi de Le Pietre Dei Giganti abbiamo scelto per il disco d’esordio. Solamente scrutando negli abissi personali di ciascuno si potrà ritrovare una traccia di umanità sepolta, una luce ed una consapevolezza. ABISSI è il titolo del disco di esordio de Le Pietre Dei Giganti, in uscita per Overdub Recordings.



martedì 21 gennaio 2020

SOLD OUT! GRANDE FESTA DEL WRESTLING AD IMOLA PER "LA NOTTE DEI CAMPIONI" !!! // GALLERY E TESTO DI SAMUEL FAVA



Ritorniamo a parlare di grande Wrestling! Sabato sono stato ad Imola (non come fotografo accreditato ma come semplice spettatore) all'evento della Wrestling Megastar LA NOTTE DEI CAMPIONI. Il palazzetto di Imola era completamente SOLD OUT e questa è una gran bella notizia, significa che l'interesse per questo sport spettacolo è sempre vivo e riguarda un pubblico trasversale ed eterogeneo.

Ecco i risultati della giornata e un piccolo resoconto con foto e video, chiedo scusa se la qualità degli scatti non è altissima ma sono foto "rubate" che sono riuscito a fare dal mio posto a sedere, a tal proposito ci tengo a ringraziare Nicodemo (il piccolo grande fan di RED SCORPION) e la sua famiglia, sono stati così gentili da ospitarmi in primissima fila con loro!

.
.
Match di apertura con il tag team match che vede NICO NARCISO e BAMBIKILLER CHRIS RAABER contro gli enormi FAT MACHINE GUN ovvero UNSTOPPABLE TRUCKER e JASON CAIN. Questa volta i massicci Fat Machine Gun trovano nel Bambikiller austriaco un degno avversario dalla mole davvero imponente. 
Pin vincente a cura di Narciso su Jason Cain!




Nel secondo match salgono sul ring KING DANZA e il napoleone del ring VP DOZER attuale Campione BWT. In una atmosfera surreale i due fanno “melina”, rifiutano di scontrarsi e iniziano ad insultare il pubblico pretendendo il main event! Dozer trova anche il tempo di effettuare una cerimonia con la sua sciabola per “investire”, come fosse un cavaliere senza macchia e senza paura, della Cintura di "King f the Ring" il rivale KING DANZA! Il presidente Max Malpensa, infuriato da questo ammutinamento, li caccia dal ring...Match NO CONTEST!



Il terzo match è una BATTLE ROYALE a cinque lottatori: nel ring si sfidano EL GRINGO, DYLAN ROSE, VIOLENZO (ovvero GEMINY) e due lottatori austriaci LUDY LOHAN e THE RAGE.

Molto equilibrio tra i contendenti che non si risparmiano i colpi bassi, ma dopo qualche minuto ancora non viene scaraventato nessuno dalla terza corda...Ma attenzione! Si accendono le luci verdi e appare LA BESTIA! Arriva il mostruoso CRATER sul ring, i cinque sprovveduti tentano un'alleanza 5vs1 ma la Belva di Manchester li elimina uno ad uno senza fatica! DEVASTANTE!



.

 .

Ma il vero obiettivo di Crater è il beniamino di casa, LYON.

Viene indetto quindi il match tra i due. Sembra una missione impossibile per Lyon affrontare il mostro da 250 kg ma il nostro eroe, con una prestazione EPICA, riesce a ribaltare il pronostico e con un bodyslam su Crater (che se non avessi visto con i miei occhi non ci avrei mai creduto) fa esplodere il PalaTozzona di Imola! Pubblico in festa e vittoria per il giovane Leone!



.
.
 .

Dopo una piccola pausa tecnica si riprende con il quarto match in cartellone, lo scontro tra il veterano Fabio FERRARI e il giovane MAXY TOYBOY. I due atleti dimostrano non solo le loro doti fisiche ma anche una buona abilità con il microfono e mentre Ferrari insulta tutto il pubblico presente il ToyBoy cerca (e trova) il sostegno dei numerosi presenti. Dopo uno scontro molto duro e con un mini streaptease di Ferrari (che semi-smutandato dal suo avversario per poco non mostra il “cavallino rampante” a tutti!) approfittando di un momento di defiance arbitrale Ferrari tira una racchettata in testa al ToyBoy e si aggiudica il match. 









Main event!

Sul ring si affrontano l'orgoglio del wrestling italiano RED SCORPION, detentore della cintura dei pesi medio massimi e il mitico ULTIMO DRAGON lottatore che nonostante il nome stile “messicano” proviene dal Giappone. Una vera leggenda che cammina, vincitore di più di 50 titoli nella sua lunga carriera. Vederlo dal vivo è davvero una grande emozione!

Inizia lo scontro, c'è grande stima e rispetto tra i due contendenti, (lo Scorpione omaggia sportivamente il Drago con un inchino in pieno Japan style) il pubblico è equamente diviso nel supportare l'eroe di casa Red Scorpion e la Leggenda Ultimo Dragon (nel wrestling raramente si scontrano due “buoni” tra di loro) ma la sfida tra i due mascherati viene bruscamente interrotta dall'intrusione di quei cialtroni di KING DANZA e VP DOZER, che non avevano accettato di esibirsi nel secondo match della serata e pretendono le luci dei riflettori del main event!

ULTIMO DRAGON chiede il microfono e dichiara, rivolto a King Danza: "POSSO PARLARE ITALIANO? TU....TU SEI UNO STRONSSSOOOOH!!!” E il pubblico va in delirio!

Il Presidente Max Malpensa non ci pensa due volte a punire i due arroganti invasori trasformando il match tra i due mascherati in un tag team match: RED SCORPION con ULTIMO DRAGON vs KING DANZA e VP DOZER!

Tutta Imola si esalta e sostiene i luchadores che giustamente danno una dura lezione ai malandrini di turno. Nel gran finale lo Scorpione vola dal paletto e schianta Dozer!






.

 .

E' stata una vera Festa del Wrestling, serate come questa fanno bene al movimento italiano che ha enormi potenziali ma che essendo frastagliato in molteplici federazioni non sempre riesce ad esprimere show di primissimo livello. Ma i segnali sono positivi e lasciano ben sperare in altri eventi con numeri ancora maggiori e lottatori di livello internazionale, in modo da attirare l'attenzione anche sui nostri atleti, troppo spesso sottovalutati ingiustamente.

Nel nostro piccolo come Riserva Indie cerchiamo di farvi conoscere questo Mondo che, anche se non arriva in TV o nei giornali, sa regalare grandissime emozioni!