martedì 19 marzo 2019

MARA REDEGHIERI : LA "RECIDIVA" SI CONFESSA NELLO SPECIALE RISERVA INDIE DEL 19-03-2019 // GALLERY DI SAMUEL FAVA


Ecco lo streaming, in coda al post sul player di mixcloud, e la gallery, a cura di Samuel Fava, della puntata speciale di Riserva Indie andata in onda il 19-03-2019 e completamente dedicata a Mara Redeghieri e al suo disco "Recidiva". Una lunga chiacchierata, a cuore aperto e con un grande carico di sensibilità, sul processo che ha portato alla pubblicazione del suo primo disco solista, su canti anarchici e musica popolare nell'appennino reggiano, Ustamamò, David Bowie, Giovanni Lindo Ferretti e tanto altro. Qui sotto alcuni estratti video della serata, in presa diretta, dalla nostra sala microfonica. 





Sono di nuovo in gioco, ci credo, sottoscrivo e riparto. 
Catalina, una writer Colombiana incontrata ad un concerto, mi dona un suo dipinto col seguente monito: “Se tu non ardi, come faremo ad illuminare tutto questo buio?”
La musica è maestra serena, avere il privilegio di poterla frequentare non ha prezzo. 
Le passioni sono i nostri fari, lo spiraglio nel buio pesto. 
Bisogna coltivarle a qualsiasi prezzo, al freddo e al gelo. 
Bisogna lasciarle libere di affamarci, guardarle spuntare e crescere. 
Restare magri e affinare il tiro.

Qualcosa sta già crescendo…. Mara Redeghieri



Ecco il video di "Augh"


Mara e Fabrizio



Samuel e Mara (vent'anni dopo un concerto degli Ustmamò)


Foto di gruppo con "Riserva"



Clicca play sul lettore di mixcloud qui sotto per riascoltare la puntata (oppure clicca qui)

JENNY WOO PRESENTA "TEAR DOWN WALLS" AL TOSCANA PUNK ROCK BEER FEST! // TESTO E GALLERY DI SAMUEL FAVA




Domenica 17 marzo 2019. Si festeggia San Patrizio! Al Foro Boario di Lucca non si temono confronti con Temple Bar: qui in tre giorni di BEER FEST organizzato dai ragazzi di TOSCANA PUNK ROCK si sono consumati più di mille litri di birra (ma giusto perché faceva un po' fresco, col caldo i numeri sarebbero stati impressionanti!). E quale miglior modo per concludere una splendida tre giorni di concerti punkrock e ottima birra? Un bel set Oi!-acustico con JENNY WOO, una vera leggenda vivente, una giovane ragazza che letteralmente sta girando il Mondo (non vorrei esagerare, mi sembra abbia suonato in circa 130 stati diversi) portando il suo messaggio di condivisione, la sua lotta contro le barriere dell'odio, del razzismo, di un certo tipo di pregiudizi e di machismo presenti anche nella scena punkrock ahimè, figuriamoci "fuori". Jenny, per chi non la conosce, è una ragazza orgogliosamente Canadese (la foglia d'acero campeggia nel suo stendardo da concerto) ma come potrete intuire dal cognome e dai suoi tratti esotici, ha origini cinesi da parte paterna e britanniche. Noi di Riserva Indie siamo suoi grandi sostenitori e siamo stati tra i primi a organizzare per lei date in Italia, parliamo di quattro anni fa, quando Jenny venne nei nostri studi per presentare "Proud of every scar". Sembra ieri!

  


Ora Jenny sta presentando il suo nuovo lavoro: TEAR DOWN WALLS.
30 canzoni (15 elettriche, 15 acustiche), da segnalare anche un pezzo in italiano, "Io lavoro", in collaborazione con Path Ato, un doppio CD con in allegato documentario in DVD sulla scena Skinhead e tanti altri contenuti che non vi voglio spoilerare.
Un lavoro enorme frutto di mille esperienze, tante avventure e qualche cicatrice.
Sicuramente ne riparleremo ancora, forse questa estate nei nostri studi, ora Jenny Woo si prepara ad affrontare un tour in Sud Africa.


Concludiamo complimentandoci con tutto lo staff di TOSCANA PUNK ROCK per l'impresa epica (ricordiamoci che qui siamo in periferia, non a Milano, Bologna o Roma per capirci): hanno fatto suonare realtà che sono probabilmente tra il meglio della scena attuale, parliamo (e cito solo due nomi per non dilungarmi troppo) dei romani DALTON, e chi "la scena" l'ha costruita tanti anni fa, i REAZIONE da Rimini. E per salutarci, in modo più raccolto, con la serata acustica di domenica che ha visto sul palco anche PATH ATO e JENNY. Grazie ragazzi, tenete duro, siete uno dei pochi baluardi rimasti!


Ecco qualche foto della serata!




JENNY e PATH ATO



lunedì 18 marzo 2019

COMA COSE PRESENTANO HYPE AURA ALLO STORICO "SKY STONE & SONGS" DI LUCCA // GALLERY DI SAMUEL FAVA



Domenica 17 marzo siamo stati ospiti di uno degli "Ultimi negozi di dischi sulla Terra", il leggendario SKY STONE & SONGS che si trova inella centralissima Piazza Napoleone a LUCCA: l'occasione è stata l'Instore di HYPE AURA, il primo album dei COMA COSE che in questi giorni stanno girando lo stivale per la promozione del disco e a breve inizieranno il tour indoor, in attesa dei grandi festival estivi. Fausto e Francesca sono stati davvero cordialissimi, abbiamo scambiato quattro chiacchere prima dell'arrivo del pubblico del firmacopie. Ecco, cosa molto interessante è stato notare quanto eterogeneo sia il pubblico del duo milanese: abbiamo visto genitori accompagnare le bambine, un giovane ufficiale di Marina in divisa direttamente dall'Accademia di Livorno, una giovane coppia con la pargoletta chiamata JUGOSLAVIA e poi giovani, giovanissimi ma anche diverse persone sugli ANTA (noi compresi!).
Non sappiamo quale sia il segreto dei COMA COSE ma la formula magica pare funzionare molto bene!





Un grande applauso a Renè ed a tutto lo Staff di SKY STONE & SONGS per la loro cortesia e la cura nella preparazione dell'evento (contenuti multimediali in AR, esposizione di vinili con citazioni da Hype Aura... un lavorone!): vedere tanta passione e professionalità è davvero raro ma è questo il segreto per "resistere" alle vendite online, offrire un PLUS all'acquirente (appassionato o occasionale) che solo un umano ed esperto del settore può dare. Ma diciamocelo chiaramente, non è cosa da tutti! Ma basta parole e passiamo alla gallery!

Ma che belle queste t-shirt! i ragazzi hanno buon gusto!










COMA COSE vs SKY STONE AND SONGS STAFF

domenica 17 marzo 2019

MARA REDEGHIERI, LUPE VELEZ E GGTH A RISERVA INDIE // SCOPRI GLI OSPITI DELLO SPECIALE DOPPIO APPUNTAMENTO DELLA SETTIMANA SULLE FREQUENZE DI CONTATTO RADIO POPOLARE NETWORK


Questa settimana Riserva Indie diventa "deluxe" con un doppio appuntamento sempre sulle frequenze di Contatto Radio Popolare Network. Si parte col la classica diretta di lunedì sera che vedrà protagonista il garage rock dei livornesi Lupe Velez con il loro "Weird Tales" e il ritorno dell'indie rock dei genovesi Gringo Goes To Hollywood. Martedì sera, sempre dalle ore 21, puntata speciale dedicata a Mara Redeghieri e al suo disco "Recidiva", con una intervista esclusiva registrata nei nostri studi. Appuntamento in diretta Lunedì 18 Marzo alle 20,40 alle 22,30 (e in replica Sabato 23 dalle 15,40 alle 17,30) con Lupe Velez e Gringo Goes to Hollywood, e Martedì 19 dalle 21 alle 22,30, con replica Domenica dalle 18 alle 19,30, con Mara Redeghieri. Il tutto, ovviamente, sulle frequenze e lo streaming di Contatto Radio Popolare Network.



I Lupe Vélez nascono a Livorno nel 2014 da Stefano Ilari (voce, testi e musiche), fondatore del progetto, Alex Gefferson alla chitarra, Gianni Niccolai al basso e Gianfra alla batteria. Nelle prime sessioni di registrazione e pre-produzione hanno collaborato con altri musicisti provenienti da generi diversi: il chitarrista Dome la Muerte (CCM, Not Moving, Dome la Muerte and the Diggers, Dome la Muerte E.X.P.), il tastierista Fabio Marchiori (Linton Kwesi Johnson, Bobo Rondelli), e musicisti di estrazione classica quali Matteo Fusaro (pianoforte) e Anita Salvini (violoncello). Successivamente entra in pianta stabile Luca Valdambrini alle tastiere e di lì a poco viene pubblicato un EP, “Mystic man” (Inconsapevole Records, 2015), con 4 pezzi incisi al Banana Studio di Livorno e prodotto da Valerio Fantozzi (Snaporaz e Bobo Rondelli). L’EP iniziava a delineare il sound che poi caratterizzerà la band successivamente all’ingresso di Donatella Doda Mariotti al basso e Iride Volpi alla chitarra. Il repertorio si compone in definitiva di brani con sonorità garage-rock alternati da altri armonicamente più influenzati dal panorama rock anglosassone con qualche riferimento alla scena australiana, il tutto a formare un mix di sonorità esplosive, di chiara radice rock ‘n roll. Hanno avuto diverse esperienze di live tra le quali da notare alcune aperture tra cui quella ai Nabat nel 2015 al “Newroz” di Pisa e agli Sham 69 al “The Cage” di Livorno nel 2016. Il coronamento di questo percorso avviene con l’incisione del primo LP presso l’Orfanotrofio Studio di Lorenzana (Pisa) a cura di Niccolò Mazzantini (Appaloosa) nel Settembre 2017 e stampato per Area Pirata.


I Gringo Goes to Hollywood (GGTH) sono in due: Andrea "Gringo" Guidobono - voce, chitarra e Davide Chioggia - batteria, pad. Cominciano a sperimentare la formazione duo nel 2012 ispirati da gruppi come BSBE ma anche Smashing Pumpkins, Black Keys, Verdena, Il Teatro degli Orrori. Nel 2015 iniziano a lavorare al loro primo Ep "Negli Occhi degli Altri" che esce nel 2017 e viene apprezzato molto anche dalla critica (Blow Up, Rocklab, Distorsioni, Nonsense Mag). Nel frattempo nel 2016 hanno l'occasione di aprire i concerti di Andrea Appino e, più tardi, Giorgio Canali. Nel Settembre del 2018 pubblicano il singolo con annesso video di "Negli Occhi degli Altri", in collaborazione con OrangeHome Records. Il singolo è recepito in modo molto entusiasta (TGR su Rai3, Mescalina, Nonsense Mag) e fa guadagnare qualche data al duo, oltre che distaccarsi dal precedente materiale da un punto di vista sonoro. A inizio 2019 entrano in studio per registrare nuovo materiale.


Esordisce solista Mara, con un album potente, dopo aver interrotto una carriera di gruppo e aver ripercorso la propria verticalità esistenziale a partire dai canti tradizionali di lavoro e amore dell’Appennino fino a quelli anarchici e di lotta. I testi sono schiaffi emotivi, parti senza mediazione scritti sulla provocazione ripetuta del reale, che anche dopo la raffinazione mantengono il graffio e la sberla, sono essenziali al punto da perdere articolazioni e tempi (“Augh”), con lo sguardo femminile e recidivo comune alla musa Merini. Allo stesso modo la musica evolve il suono degli Ustmamò di mezzo (sua era allora la voce), verso brani complessi, sostenuti e ben suonati che evitano le strade più battute e le soluzioni facili in funzione di una resa vocale figurativa, teatrale, drammatica. Non disdegna la vera e propria recitazione in brani come “Nella casa” che, come seconda pelle, conserva ferite e tracce dei contenuti passati. Esce prepotente, da questo ottimo album d’esordio, una donna coinvolta dalle contraddizioni e dai problemi di una contemporaneità che aliena (“Io essere umana”), contrariata dall’accumulo insensato (“Cupa mente”), profondamente critica verso un mondo rumoroso e insensibile al richiamo armonico della terra (“Madre dea”), schierata con gli ultimi che migrano (“Uomo nero”) e fortemente contrariata dall’elezione di un negletto, a capo di una potenza nucleare, cui non disdegna l’offesa cumulativa (“Strump”). Tratto da https://www.shiverwebzine.com/2017/07/10/mara-redeghieri-recidiva-2017-lullabit/



AGENDONA LIVE CONTRO LA DIPENDENZA DA YOUTUBE // CONCERTI, EVENTI, APPUNTAMENTI - INVIATECI LE VOSTRE SEGNALAZIONI E SOSTENETE LA MUSICA DAL VIVO



Stanchi delle serate passate in casa a guardare incipit di video su YouTube o tutorial su  Youporn? Stufi di pomeriggi inutili a guardare serie tv su Netflix o Amazon Prime pagate col reddito di cittadinanza? L'alternativa alla pigrizia piccolo borghese populista è solo una: uscire. Riconquistiamo gli spazi, le arene, i locali, ogni posto dove si suona e lasciamo le piazze virtuali vuote. Una piccola guida dedicata a quelli che "non c'è mai un cazzo da fare".




 Skaletta Rock Club - La Spezia. Programma Marzo 2019


Programma Marzo 2019 - GoB - Viareggio


Programma Marzo 2019 - Shake Club - La Spezia












---------------

L'AGENDONA SARA' PERIODICAMENTE AGGIORNATA: SEGNALACI IL TUO EVENTO, INVIACI UNA MAIL A RISERVAINDIE@GMAIL.COM O UN MESSAGGIO SU FB!

sabato 16 marzo 2019

LA SCENA DI GLASGOW RACCONTATA DA FRANCESCA FERRARI E I RACCONTI DI SOUL KITCHEN DI ILARIA DANESI // RIASCOLTA (E GUARDA) LA PUNTATA DE L'ULTIMO NEGOZIO DI DISCHI SULLA TERRA DEL 12-03-2019


Ecco lo streaming della puntata de L'Ultimo Negozio di Dischi sulla Terra del 12-03-2019 con Francesca Ferrari nei nostri studi per raccontarci la storia di una delle città più musicali d'Europa, Glasgow, e la sua incredibile scena musicale (Franz Ferdinand, Mogwai, Travis, Paolo Nutini e tantissimi altri). In apertura di trasmissione un nuovo racconto di Soul Kitchen a cura di Ilaria Danesi. Qui sotto il dietro le quinte video della serata a cura del grande Franky Harper.


Come sempre a L'Ultimo Negozio di Dischi la radio è partecipazione. Ecco la foto di gruppo della serata.


Cliccate play sul lettore di Mixcloud per riascoltare la puntata (oppure cliccate qui)